Adela, un transessuale per sindaco

0

Più o meno un anno fa, gli abitanti di Caibarien, un piccolo villaggio costiero della provincia di Las Villas, sorpresero il mondo (ed ancor più le autorità dell’Avana) eleggendo come proprio rappresentante municipale Adela Hernández, infermiera specializzata del locale centro sanitario, nota per aver cambiato sesso alcuni anni fa. Quella di Adela – che ha passato in carcere una non piccola parte della sua travagliata esistenza, perché a suo tempo denunciata dal padre come “maricón” (come omosessuale) – è davvero una storia tutta da raccontare. Lo fa magistralmente, in questo articolo, Fernando Ravsberg corrispondente della BBC da Cuba. Nell’articolo, Adela si dice pronta, dovessero gli elettori chiederglielo, ad entrare nella Assemblea Provinciale del Poder Popular – o anche, perché no?, in quella nazionale – per combattere, nel nome della gente, contro gli eccessi burocratici del sistema. Resta da capire se il Poder Popular – una istituzione dove tutti i provvedimenti vengono approvati con il 100 per cento dei consensi – è pronto ad accogliere Adela…

Share.

About Author

Leave A Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.