Mai dire coccodrillo

0

Nessuno ha ancora avuto – né, presumibilmente, mai avrà – modo di assaggiare le prelibate carni di struzzo, jutía conga e coccodrillo, annunciate giorni fa dal generale Guillermo García Frías. Ma uno di questi tre animali, il coccodrillo, già è diventato oggetto di una pratica molto nota ai cubani: quella della censura. In risposta ai frizzi ed ai lazzi che hanno fatto seguito alla esibizione televisiva del generale, le forbici di regime hanno infatti infierito sull’unica trasmissione televisiva – “Vivir para contarla” del comico Luís Silva, meglio noto come Pánfilo – che vanti qualche (sia pur molto annacquata) affinità con la satira. Le autorità hanno impedito la trasmissione dell’ultima (e già registrata) puntata del programma. La ragione? Nel corso della trasmissione Pánfilo presentava – senza alcuna allusione, diretta o indiretta, alla performance di García Frías – una pagnotta a forma di coccodrillo regalatagli da ammiratori in quel di Matanzas. Ecco quel che scrive a proposito, 14 y medio…..Leggi…..

Share.

About Author

Leave A Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.