Diaz-Canel ricevuto dal papa. Vade retro Miguel

Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano il presidente cubano Miguer Diaz-Canel. E la cosa ha suscitato la prevedibile – anche se numericamente ridotta – protesta dei cubani residenti nella capitale italiana. Ecco quel che scrive in proposito CubaNet, una pubblicazione dell’esilio

0
467

Cubani liberi in Italia hanno manifestato martedì nelle immediate vicinanze del Vaticano durante l’incontro di papa Francesco con il dittatore Miguel Díaz-Canel.

Nella protesta, iniziata alle 9 del mattino in Via della Conciliazione e alla quale era presente CubaNet, i cubani hanno espresso la loro indignazione per la complicità del papa con il regime castrista. “Abbasso la dittatura”, “Niente più comunismo”, “Abbasso il terrorismo dei Castro”, “Díaz-Canel assassino”, “Siamo contro la presenza di Díaz-Canel in Europa”, dicevano i manifestanti. Inoltre, in diversi momenti hanno chiesto la libertà delle migliaia di prigionieri politici sull’isola, compresi bambini e donne.

Hanno inoltre rivolto parole di sostegno all’oppositore José Daniel Ferrer e hanno denunciato che è in isolamento da più di tre mesi, senza che i suoi parenti abbiano notizie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.