Al paredón, al paredón!!

0
656

“Con Filo” è, tra i vari programmi della televisione cubana – tutti immancabilmente pro-governativi – forse il più politicamente ideologizzato. E, in quanto tale, è anche quello che più direttamente va, in questi giorni d’acutissima crisi, attaccando l’ovvio capo espiatorio dal governo offerto ad un popolo affamato. Ovvero: l’ex vice-primo ministro e ministro dell’economia Alejandro Gil Fernández, attualmente agli arresti (almeno apparentemente perché , rassegnate le sue dimissioni, è letteralmente scomparso dalla circolazione). Di che cosa esattamente sia accusato Gil non è dato sapere. Que che è certo è che “Con Filo” reclama nei suoi confronti tutto il rigore – “vanno perseguiti ed annichiliti” – che a suo tempo il Che reclamava contro “controrivoluzionari e corrotti” Il tutto con un aperti richiamo alla sorte che, nel 1989, toccò al generale Arnaldo Ochoa. Notoriamente finito fucilato al termine di quello che resta il più famoso tra i molti processi farsa perpetrati dal regime.

Ecco il video della trasmissione

A questa ultra cavernicola e disonesta esibizione televisiva Ubre assegna, con tutto il disdegno che merita il caso, il massimo del punteggio. Quattro “no-bullshit award

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.